Verdure a vapore: come cucinarle e le ricette migliori

1
2
3
4
Ariete 911 Healty Steam Vaporiera Elettrica con Timer 60’, 3 Cestelli, Indicatore Livello...
Tefal VC1451 Convenient Series Inox, Vaporiera in Acciaio Inox, Timer con Spegnimento Automatico,...
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact Vaporiera con Funzione Vitamine Plus, Display Digitale,...
Philips Vaporiere HD9116/90 con infusore di aromi, 2 cestelli, Timer da Cucina per cuocere Pesce,...
Ariete 911 Healty Steam Vaporiera Elettrica con Timer 60’, 3 Cestelli, Indicatore Livello Acqua,...
Tefal VC1451 Convenient Series Inox, Vaporiera in Acciaio Inox, Timer con Spegnimento Automatico,...
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact Vaporiera con Funzione Vitamine Plus, Display Digitale, Ricettario...
Philips Vaporiere HD9116/90 con infusore di aromi, 2 cestelli, Timer da Cucina per cuocere Pesce,...
9.2/10
9.2/10
9/10
8.8/10
Ariete
Tefal
Tefal
Philips Vaporiere
Bestseller No. 25
Ariete 911 Healty Steam Vaporiera Elettrica con Timer 60’, 3 Cestelli, Indicatore Livello Acqua,...
Ariete 911 Healty Steam Vaporiera Elettrica con Timer 60’, 3 Cestelli, Indicatore Livello...
Cucina salutare: la cottura a vapore mantiene intatte le sostanze nutritive come i sali minerali e...Un pasto completo: cuoci riso, carne, pesce, uova e verdure contemporaneamente. Un intero menù...Ricarica continua: tieni sotto controllo il livello dell’acqua grazie all’apposito indicatore e...
9.2/10
OffertaBestseller No. 26
Tefal VC1451 Convenient Series Inox, Vaporiera in Acciaio Inox, Timer con Spegnimento Automatico,...
Tefal VC1451 Convenient Series Inox, Vaporiera in Acciaio Inox, Timer con Spegnimento Automatico,...
Capacità 6 LIndicatore di livello dell'acquaPossibilità di aggiungere l'acqua dall'esterno
9.2/10
Bestseller No. 27
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact Vaporiera con Funzione Vitamine Plus, Display Digitale, Ricettario...
Tefal VS4003 Vitacuisine Compact Vaporiera con Funzione Vitamine Plus, Display Digitale,...
Potenza 2000 W4 bicchieri in vetro per cucinare dolciFunzione automatica keep warm
9.0/10
Bestseller No. 28
Philips Vaporiere HD9116/90 con infusore di aromi, 2 cestelli, Timer da Cucina per cuocere Pesce,...
Philips Vaporiere HD9116/90 con infusore di aromi, 2 cestelli, Timer da Cucina per cuocere Pesce,...
8.8/10

Le verdure a vapore sono un ottimo contorno, ideale per accompagnare carne o pesce in tutta leggerezza e specie per chi cerchi una cucina sana e priva di grassi aggiunti. Non solo però: chi ama sperimentare in cucina può utilizzarle come base per la preparazione di piatti più complicati e ricette più elaborate, senza perdere per questo né le proprietà nutritive dei vegetali, né la leggerezza e la salubrità del piatto. Dalla loro, comunque, le verdure a vapore hanno anche la facilità nella preparazione: non a caso sono un must have per chi sia alle prime armi con la vaporiera e, più in generale, un piatto simbolo della cucina a vapore. Scopriamone di più!

 

Perché cucinare le verdure a vapore

La prima cosa che vale la pena approfondire sono le ragioni reali per cui quella a vapore è di gran lunga una delle tecniche migliori per la cottura delle verdure. In primo luogo, soprattutto se si ha a che fare con verdure fresche e di stagione è uno dei pochi metodi che permette di mantenere praticamente inalterate le proprietà organolettiche e, cioè, è l’unico modo che si ha per continuare a godere, anche da cotte, del profumo e del gusto delle verdure. È in particolare la capacità del vapore di mantenere intatte le proprietà nutritive e benefiche degli alimenti, però, che fa della vaporiera un alleato immancabile nella cucina dei più attenti alla salute: soprattutto per le verdure, che contengono molte vitamine, generalmente termolabili, è importante infatti usare un metodo poco aggressivo e che non preveda il raggiungimento di temperature molto alte se si vuole godere davvero di tutti i benefici che queste hanno per la salute. In più, come già si accennava e cosa che vale più in generale per tutti i cibi cotti a vapore, non serve aggiungere condimenti per cucinare le verdure a vapore: così facendo si perdono i grassi legati alla frittura per esempio; si evitano sostanze potenzialmente dannose per la salute come il nero della griglia, eccetera.

Senza contare, poi, che la cottura a vapore non sporca e non puzza: cucinare certe verdure, il cavolfiore per esempio, con altri metodi di cottura infatti significa impregnare la casa di odori piuttosto forti e non sempre piacevoli, cosa che non avviene invece o avviene molto meno optando per la cucina a vapore. Cucinare le verdure a vapore può rivelarsi, infine, molto più pratico di utilizzare altri metodi di cottura: sia che si scelga il cestello sulla pentola a gas, sia che si utilizzi la vaporiera elettrica, non si avrà bisogno di girarle continuamente per controllarne il grado di cottura; certo, si dovrà fare più attenzione ai tempi che, in qualche caso, possono risultare decisamente superiori rispetto alle altre cotture.

Tipo di verdura/ vegetale Tempo di cottura
Spinaci3 minuti
Cavolfiore (a fiocchi)7 minuti
Carote (a rondelle)7 minuti
Finocchi (a fette)10 minuti
Asparagi (interi)fino a 13 minuti
Zucchine5 minuti

Come si cucinano le verdure a vapore

Non ci sono, comunque, particolari precauzioni da prendere per cucinare le verdure a vapore. Per una questione di gusto, oltre che di beneficio che se ne può trarre, potrebbe essere utile certo scegliere verdure di qualità, fresche e di stagione: come si è sottolineato già ampiamente, del resto, non ci sono nella cottura a vapore trucchi (condimenti, eccetera) che vanno a mascherare anche un gusto eventualmente non ottimo del vegetale in questione. Prima di disporre, comunque, la verdura nei cestelli della vaporiera questa va lavata con attenzione, sotto l’acqua corrente o con bicarbonato a seconda delle proprie abitudini. Se si tratta di verdure a foglie verdi (spinaci, biete, verze, eccetera), poi, può tornare utile separarne le foglie in modo da velocizzare la cottura. Negli altri casi (carote, zucchine, finocchi, eccetera) si può procedere tagliando la verdura a tocchetti, di dimensioni medio-piccole sempre in modo da accorciare i tempi. Niente vieta, però, di lasciare intere le verdure che si intende cucinare, anzi in certi casi (come quando si cucinano carciofi, asparagi, eccetera) è un ottimo metodo per evitare che si rovinino.

Quali verdure si possono cucinare a vapore?
Praticamente qualsiasi tipo di verdura può essere cucinata a vapore. Non a caso una delle ricette di verdure a vapore più amata è il misto da utilizzare, condito a piacere, come contorno. Poiché, però, la cucina a vapore può risultare di per sé piuttosto insipida dal momento che non vengono utilizzati in cottura né spezie, né altri condimenti, può essere una buona idea scegliere vegetali che abbiano già in natura un gusto molto forte (cavoli, asparagi, eccetera).

Migliori ricette di verdure a vapore

  • Misto di verdure cotte a vapore
  • Involtini (vegetariani) di verza
  • Zuppe, frittate e altre ricette con verdure a vapore

I più puristi della cottura a vapore, comunque, saranno concordi nel affermare che il miglior modo di cuocere le verdure a vapore è realizzarne un contorno misto, da condire poi a piacere con una salsa o semplicemente con olio, sale, aceto o limone e pepe. È una ricetta semplicissima e di cui esistono davvero molte varianti diverse: qualcuno prepara un misto di zucchine, carote e cavolfiori a vapore e in qualche altro caso i protagonisti sono invece cavoletti di Bruxelles e finocchi. Un’idea originale potrebbe essere condire questi misti vegetariani, invece che con la più classica vinagrette, con una salsa dal gusto deciso e un po’ orientaleggiante come la salsa di cannella: per prepararla servono noci, pinoli, uva passa e a piacere del rosmarino, tutto da frullare con abbondante cannella e aggiungendo acqua, se serve, per ottenere appunto la consistenza di una salsa.

verdure a vapore ricette contorno misto

Come cucinare a vapore verdure diverse contemporaneamente
Indipendentemente da che sistema si usi per la cottura a vapore (cestelli per la pentola a gas, vaporiera elettrica, eccetera), nella maggior parte dei casi si dovrebbe essere in grado di cucinare più alimenti diversi contemporaneamente. Si possono utilizzare, per esempio, se si hanno a disposizione, cestelli diversi per ogni tipo di alimento: in questo caso, nel sovrapporli, sarebbe meglio disporli in modo tale che gli alimenti che richiedono più tempo restino in basso, mentre quelli che cucinano più velocemente stiano in alto e siano anche più facili da togliere dalla cottura. Se non si hanno più cestelli a disposizione o se le porzioni sono ridotte e risulta più pratico utilizzare un solo cestello, bisogna fare attenzione invece a mettere insieme solo cibi che abbiano tempi di cottura simili.

A metà tra la tradizione orientale e quella piemontese, anche gli involtini di verza sono un ottimo esempio di come si può cucinare la verdura a vapore o, meglio, di come si può usare la verdura per ottenere delle buone ricette totalmente veggie. Anche nel caso degli involtini di verza esistono tante versioni diverse: per ottenere quella tipica consistenza che nella versione alla carne sarebbe data dal macinato, però, si usa quasi sempre riso, a volte condito con i funghi per esempio, o in alternativa si può optare per sostituti della carne come il tofu o il seitan. Il metodo di preparazione, comunque, è grossomodo uguale in tutti i casi: dopo aver preparato il condimento – a volte basta solo tagliare i vari ingredienti, in qualche altro caso serve invece scottarli un po’ in padella — si separano le foglie di verza e si stendono, quindi si riempiono con il ripieno e si ripiegano e, infine, si dispongono gli involtini così ottenuti nei cestelli o nella vaporiera elettrica.

Sempre a proposito di ricette più complesse ottenute con le verdure a vapore va tenuto conto, poi, che queste possono essere utilizzate come base per la preparazione di zuppe e vellutate per esempio o persino di frittate. I più esperti cucinano, addirittura, frittate di verdure completamente a vapore: il procedimento è simile a quello per la preparazione di una tradizionale frittata —e si può provare a farlo, tra l’altro con sostituti dell’uovo come la farina di ceci per una versione vegan — e la preparazione richiede solo l’utilizzo di carta da forno per esempio per impedire al composto di scivolare dai cestelli.


Copywriter per necessità, perché da sempre tutto quello che non riesco a dirlo lo riesco a scrivere. Digitale, libri, design e lifestyle non sono solo le cose su cui mi potete leggere più di frequente, ma soprattutto tra le mie passioni. Insieme al cibo.  Cucino responsabilmente, non (solo) per necessità ma con amore e con un unico mantra: quello che fa bene al tuo corpo, fa bene al tuo spirito.

6915 6866 6817 6807 6769 6724 6714 6859 6731 6698
Back to top
Scelta Vaporiera